Palazzo Strozzi e gli anni '30



Sabato pomeriggio sono andata in centro, per l’esattezza ho visto la mostra “anni ’30 arti in Italia oltre il fascismo”, al palazzo Strozzi. Non che ne capisca di arte, purtroppo, però ero curiosa di vedere cosa s’inventavano nel periodo ante guerra. Mentre giravo cercando di comprendere certi dipinti, alcuni hanno toccato la corda dell’emozione, ma non una bella sensazione, triste, cupa. Complice sicuramente quello che già sapevo di quegli anni, ma in diverse opere ho sentito “i tedeschi”, la durezza e l’intransigenza, l’ideale femminile e maschile della razza perfetta. Tutto questo è in quadri e sculture, sala radio e film d’epoca.
Molti nomi famosi, Guttuso, de Chirico, Carrà e altri illustri artisti non sono riusciti con le loro opere, a scrollarmi di dosso quella sensazione spiacevole, non sono riuscita ad apprezzare il grande valore artistico e creativo del periodo, sentivo solo odore di fascismo, repressione, e divieti..         
Forse era meglio un film Disney, magari Topolino del 1928…

Mary.dp

Etichette: ,