Recupero con il “fai da te”

Vi avevo accennato al mio mobiletto Shabby e di come fungesse da antidepressivo lavorarci. Mi serviva un mobile per il microonde e il frullatore che occupa un sacco di spazio…
ho deciso di recuperare lui.
Qui ho iniziato…
Era un vecchio porta televisione, acquistato molti anni fa da mio padre…










 Durante Il recupero, mi sono ricordata di Lucia, la mia insegnante di Riflessologia e le sue perle di saggezza...


Spesso dispensava consigli a donne deluse dai mariti, capitava e diceva di restaurare il “mobile vecchio”.... non buttare tutto per ricomprare, troppa fatica, doppia e inutile, perché invecchia anche il mobile nuovo. 

                             qui è finito.

 E’veramente bello, peccato per il compito che avrà. Ora merita molto di più che una piccola porzione di parete in cucina.
Chissà quanti “mobili vecchi” meriterebbero di più…
Mary.dp

Etichette: ,