Strega

la strega dei segreti..
Quando iniziai la mia carriera di riflessologa, spesso mi sentivo definire strega. Come mi gratificava!!
Significava che avevo compreso il problema, che avevo “letto” bene.
Inesperta applicavo i protocolli insegnatomi e senza filtro dicevo tutto ciò che vedevo, capitava anche che i clienti non fossero proprio contenti nell’essere sgamati nei segreti, che avevano così ben nascosto, tanto da ammalarsi.
La capacità acquisita, nel leggere i malesseri con la causa emotiva, mi ha completamente stravolto la vita. Ancora non sapevo quanto ma non è passato molto tempo perché ne diventassi consapevole. Non è stato facile abituarsi a questo “dono”, appreso con molti corsi specifici di Riflessologia e MTC.
I più diffidenti, non credevano fosse possibile interpretare un mal di testa.  Invece io decifravo il mal di testa, cosa nascondeva e con chi, e quale sentimento nascosto lo aveva scatenato.
Inutile dirlo, il lavoro filava liscio, ma a livello personale io ho fatto tanta fatica. Chi mi stava intorno spesso manifestava insofferenza nel sentirsi nudo in qualsiasi circostanza.
E’ stato un periodo convulso, tra i miei cari c’è stato chi si è adeguato e chi addirittura ci si è crogiolato, la maschera con me non serviva o quasi.
Se quando incominciai tutto ciò, mi sconvolse, adesso non potrei concepirmi diversamente e sono ancora fortemente strega, mi sento una privilegiata, scoprire i dolori degli altri ti fa diventare migliore e  sono ancora una strega ma buona…J

Mary.dp

Etichette: