L'istruttore brutto

Oggi in palestra, prima della mia solita lezione di spinning, lo so che sono poco credibile, ma qualcosa per non andare in pezzi con l’età si deve fare, io ho scelto spinning.
E’ accaduto un episodio molto indicativo. Mentre ero a sistemare la bici, con l’insegnante che sistemava il suo pc per la lezione, irrompe una signora nella stanza, rivolgendosi a lui, con una faccia schifata che manifesta tutta la sua delusione, e dichiara:
“certo che in questa palestra potreste anche scegliere un po’ meglio! Il nuovo assunto non si può guardare per quanto è brutto, insomma in palestra anche l’occhio vuole la sua parte, vengo qua per far fatica, pago, e nemmeno un ragazzo decente nello staff!” non contenta, si rivolge verso di me cercando sostegno per quanto diceva. Era disturbata per questa scoperta e non si capacitava di tanta negligenza.
Io ho glissato e sono uscita, ma sono pentita, ho mancato di rispetto pure io a quel ragazzo al suo primo giorno di lavoro, avrei dovuto difenderlo dall’arroganza di tanta meschinità…
Credo sia un effetto degli ultimi anni vissuti in questo clima demenziale, dove se non sei bello, ti devi vergognare e non hai diritto nemmeno al lavoro. Cose simili le avevo sentite, ma le protagoniste di tali offese solitamente erano ragazze.
E’ proprio vero che alla stupidità non vi è limite.
Mary.dp