Istinti negati

Non bastano mai...

Scegliere di avere un bambino è una bella cosa. Nonostante ti sconvolga la vita, che cambia tutte le tue priorità, è certamente un’esperienza che vale la pena di vivere.
Negli ultimi anni però è diventato complicato. Non è più una decisione spontanea, legata semplicemente dal desiderio di “doppiare” il nostro partner. Oppure legata ai vecchi ruoli, per cui quando ti univi a un uomo per viverci insieme era quasi norma pensare di diventare madre, per accudire e occuparsi dei figli e del proprio compagno…
Adesso molto è cambiato, ci sono coppie costrette rinunciare per difficoltà economiche e altre per problemi di salute. Personalmente credo e molte le ho costatate, che la maggior parte delle difficoltà legati alla salute, nasce dall’emotività che rinneghiamo. Gli uomini hanno pochi spermatozoi oppure sono lenti, ma come possono avere un seme agguerrito, quando le donne sono diventate cacciatrici e gli uomini, le prede. E’ tutto invertito. Noi donne facciamo lavori maschili, sgomitiamo per essere in cima, facciamo i “maschi” in tutte le situazioni, quando c’è da rimanere gravide, non ne siamo più capaci.
Ciò che prima dell’emancipazione era naturale ora è diventata opposto. Riproviamo a far le donne, a cercare nell’uomo una colonna per sostenerci e tornare a fare bambini con la naturalezza di una volta. Forse sembra semplicistica la mia opinione, ma c’è qualcosa di più semplice dell’amarsi per fare nuove vite?
Mary.dp